Le 5 migliori applicazioni per conoscere i vini su iPhone

Sicuramente tra i possessori di iPhone ci saranno dei veri appassionati o semplici degustatori di vino. In ogni caso vi trovate nel posto giusto perché in questo articolo vedremo insieme quali sono secondo noi le migliori applicazioni dedicate al vino, presenti su appstore, partendo da quelle italiane ovviamente:

Gambero Rosso Wine

Il database dei vini ITALIANO più grande DEL MONDO | Edizione 2010.
Vini d’Italia 2010 permetterà di consultare dal tuo iPhone il database più completo di vini fra rossi, bianchi, rosè e bollicine selezionati dalla guida del Gambero Rosso nella nuova edizione del 2010.
Le opzioni di ricerca sono tante e incrociabili tra loro e per chi vuole un consiglio da Gambero Rosso basta scegliere la tipologia di vino ed agitare l’iPhone.

DiVino

DiVino è un servizio completo per chi:
• vuole accrescere le proprie conoscenze vinicole ed enogastronomiche;
• vuole avere uno strumento tascabile che lo guidi dalla scelta del piatto fino all’enoteca dove acquistare il proprio vino ed archiviarlo nella propria cantina virtuale.

Offre una ampissima libreria di abbinamenti e descrizioni specifiche del produttore.

Hello Vino

Appliczione esclusivamente in inglese molto utile per le decisioni POP, cioè point of purchase (sul luogo dell’acquisto), quando sei alla ricerca di abbinare un cibo con un vino.

Drync wine Pro

Anche in questo caso si tratta di un applicazione in inglese disponibile anche in versione gratuita, contiene le recensioni dei consumatori, quelle degli esperti e un sacco di informazioni sui prezzi, che la portano ad essere molto efficace nelle decisioni di acquisto. Interessanti le recensioni “Featured” e quelle che vengono create automaticamente da un algoritmo che generano “Most Popular” e “Top Wanted”.

Cor.kz wine info

E’ un’applicazione per la gestione della propria cantina, buona per la ricerca dei prezzi e di recensioni, ottima quindi in fase di decisioni di acquisto, ma manca di informazioni su come abbinare cibo vino. Purtroppo in inglese anche questa.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


TOP